Concorso Nazionale Federchimica Giovani "Chimica: la scienza che salva il mondo" in collaborazione con il Ministero dell'istruzione.
Il concorso ha avuto lo scopo di portare gli studenti a riflettere sull'importanza della scienza per raggiungere un benessere collettivo sostenibile.
La classe 2 G di scuola secondaria di primo grado, con la guida del prof. A. Gallitto ha vinto il Premio Federchimica Giovani 2020-2021 per la categoria "Ausiliari e specialità chimiche" con l'elaborato “L'acqua, georisorsa da preservare per la salute del nostro pianeta”.
Il lavoro è stato giudicato originale e completo ed è stata particolarmente apprezzata la creatività della realizzazione del logo.
Il progetto si è adeguatamente inserito all'interno del curriculo verticale di educazione civica con particolare riguardo all'analisi dei comportamenti dei consumatori e degli impegni volontari messi in campo dall'industria per la tutela dell'ambiente.
La cerimonia di premiazione si terrà, in videoconferenza, nel mese di ottobre 2021.
Complimenti vivissimi al prof. Gallitto per la capacità di stimolare i suoi studenti nello studio della chimica ma soprattutto complimenti ai giovani chimici della 2 G. Bravi!!
 
 
Il 28 aprile 2021 si è celebrata la Giornata Internazionale di Sensibilizzazione sul Rumore, un’occasione per far conoscere ai bambini e ai ragazzi i problemi legati all’esposizione eccessiva al rumore e per educare all’ascolto dei suoni e dei paesaggi sonori, in condivisione con le scuole di tutto il mondo. In occasione della Giornata di Sensibilizzazione sul Rumore, l’Associazione Italiana Acustica (INAD) ha indetto un concorso per invitare le scuole ad organizzare eventi e iniziative, coinvolgendo studenti e cittadini. La classe 1 G di scuola secondaria di primo grado ha partecipato al concorso. Gli alunni hanno svolto lezioni introduttive sul rumore, hanno visto filmati ed hanno prodotto un PowerPoint e cartelloni a tema.
La classe ha ottenuto una Menzione Speciale per l’elaborato “Che rumore fa la pandemia”. Complimenti a tutti gli alunni e al prof. A. Gallitto per l’ottimo lavoro svolto.
 
 

Giorno 21 maggio, nell’ambito del Progetto Legalità e dell’attività curriculare di Educazione Civica, gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado, in modalità on line, hanno incontrato Giovanna Raiti, sorella di Salvatore Raiti carabiniere che il 16 giugno 1982 rimase vittima, a Palermo, dell'agguato mafioso noto come “strage della circonvallazione”. L’incontro ha visto i ragazzi partecipi ed emozionati dal racconto di un dolore, un dolore privato ma che grazie a questa testimonianza è diventato collettivo. Ha fatto loro comprendere che dietro a un nome, magari studiato a scuola, ci sono esseri umani veri e propri, storie reali di vita, di amore per il bene comune, di profondo rispetto per la legalità e per la giustizia. Giovanna Raiti ha lasciato a questi ragazzi messaggi importanti: le vittime innocenti delle mafie, persone strappate alle loro famiglie, non vogliono essere solo ricordate, ma desiderano che si continui il loro impegno e che si realizzino le loro speranze nel nostro agire quotidiano. Infine, ha salutato i ragazzi, augurando di continuare con serietà gli studi, di non sprecare le occasioni della loro esistenza e “di fare della propria vita un capolavoro!”

https://www.facebook.com/385528181994967/posts/895112754369838/

 

 
Giorno 13 maggio, nell’ambito del Progetto Legalità e dell’attività curriculare di Educazione Civica, gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado, in modalità on line, hanno incontrato il dott. Roberto Damiani, ispettore della Polizia di Stato. Dopo i saluti della dirigente, prof.ssa Giuseppina Garofalo, che ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa, confermando la consolidata sensibilità del nostro istituto verso la legalità, il dott. Damiani ha illustrato un concetto di legalità a 360 gradi. Legalità è dire no alla cultura mafiosa che purtroppo è ancora radicata nel nostro territorio; legalità è dire no all’uso e allo spaccio di droghe; legalità è dire no al bullismo e al cyberbullismo per un uso più consapevole della rete e delle tecnologie digitali. Il rappresentante delle forze dell’ordine ha altresì sottolineato con chiarezza, pur nella complessità della questione, la delicata fase di crescita che i nostri alunni stanno vivendo con il suo carico di responsabilità, per cui anche la legge li guarda da una prospettiva diversa. I nostri studenti, attenti e partecipi, adeguatamente coinvolti dal relatore, sono poi intervenuti ponendo domande e chiedendo chiarimenti pertinenti su quanto ascoltato.
 
 
I Edizione concorso
“DANTE E SANTA LUCIA Un incontro illuminante" Siracusa, 25 marzo 2021
Complimenti alla nostra alunna della 2C della scuola secondaria di primo grado, Marta Silvestrini, che con il supporto delle professoresse referenti Debartolo e Panuzzo si è classificata prima nella categoria del proprio ordine di scuola alla prima edizione del concorso “Dante e Santa Lucia. Un incontro illuminante” indetto dalla Dante Alighieri di Siracusa, in occasione delle celebrazioni dantesche per il VII centenario della morte del Sommo Poeta. La rappresentazione grafica della nostra talentuosa alunna, secondo la tecnica del lettering, ha entusiasmato la giuria presieduta dalla dott.ssa Concetta Ciurcina che ha premiato on line i vincitori, durante la cerimonia che si è tenuta on line il 25/03/21, in occasione del Dantedì. Ancora complimenti a Marta che ha orgogliosamente rappresentato la nostra istituzione tra le numerose partecipanti, riuscendo sapientemente a dosare letteratura e creatività, colori e disciplina.